“Ti proteggo io”: Amore ed anti-mafia nel nuovo romanzo di Alessandro Lucà

Recensione a cura di Rachele Anna Manzaro per www.BresciaSiLegge.it

“Il testimone di giustizia sceglie di passare da una vita normale a una vita di sacrifici, una vita  di abbandono delle amicizie e delle relazioni sociali, di abbandono delle proprie attività di lavoro e di impresa, mettendo l’interesse generale davanti al proprio”

Dalla prefazione di Vito Crimi

Stefano, scrittore emergente arrivato inaspettatamente al grande successo, ama narrare solo storie che gli capitano realmente. Quella che però lo attende è una storia che va oltre: una storia di amicizia e di mafia, che lo coinvolgerà oltre ogni previsione.

“Ti proteggo io. Una storia d’Amore è contro la Mafia”, dello scrittore bresciano Alessandro Lucà (Edizioni IOD 2020 – acquista qui), è un romanzo che parla d’amore così come la mafia si nutre di odio e di violenza. Mafia che, come mostra questo libro, è una piaga mostruosa contro la vita, che uccide le persone e la società senza nessun scrupolo, e che ha come antidoto l’amicizia e l’amore.

Il romanzo, dedicato ai testimoni di giustizia, vanta una prefazione di Vito Crimi (Vice-ministro dell’Interno) ed una postfazione del Presidente della Reteantimafia di Brescia Mario Bruno Belsito.

Viaggio in Sicilia

Stefano Conti , questo è il nome del protagonista, è un giovane scrittore esordiente e il suo primo romanzo narra una dolorosa esperienza amorosa. Il libro ottiene grandi consensi e il suo successo è strepitoso.

La vicenda inizia in uno studio televisivo di una nota trasmissione. Stefano, ospite d’onore, risponde in modo impeccabile a tutte le domande ma al nome di Giulia, il suo grande amore, non resiste e…

Il suo agente letterario, nonché migliore amico dell’autore, lo esorta ad andarsene in vacanza, per rilassarsi. Viene spedito in Sicilia, in un piccolo paese in provincia di Siracusa.

Stefano scoprirà suo malgrado che non sarà una vera e propria vacanza. Si troverà a vivere un’esperienza cruciale e coinvolgente grazie all’incontro di un uomo, solo all’apparenza rude e burbero, ma con il quale, dopo un primo approccio decisamente negativo, ma che in realtà nasconde un cuore grande, sofferente e provato dalla Mafia.

Poco alla volta nascerà una storia d’amicizia che assomiglierà sempre più a un amore con la A maiuscola.

Raccontare in modo semplice un tema impegnativo

Alessandro Lucà con tono ironico e solo apparentemente leggero, racconta con questo romanzo in modo semplice e fluente un tema impegnativo e cioè quello dei testimoni di giustizia.

Nell’introduzione al romanzo, Vito Crimi scrive:  “il testimone di giustizia sceglie di passare da una vita normale a una vita di sacrifici, una vita  di abbandono delle amicizie e delle relazioni sociali, di abbandono delle proprie attività di lavoro e di impresa, mettendo l’interesse generale davanti al proprio”.

Ma non solo. “Ti proteggo io” è infatti un romanzo che parla d’amore, perché la mafia – una piaga mostruosa – si nutre di odio e di violenza. L’autore racconta bene il meccanismo delle intimidazioni mafiose, che innocenti cittadini sono costretti a subire, ma mostra anche come l’amore e l’amicizia siano gli unici antidoti contro un cancro che non ha smesso di mietere vittime.

Un libro da leggere per riflettere, per commuoversi e anche per divertirsi. Scritto molto bene, si legge tutto d’un fiato e la sensibilità di Alessandro Lucà non può lasciarci indifferente verso una realtà difficile della nostra società, che può essere sconfitta se si facesse cadere il muro di omertà che la protegge.


Titolo: Ti proteggo io. Una storia d’Amore è contro la mafia
Autore: Alessandro Lucà
EditoreIOD Edizioni, 2020

Genere: Narrativa
Pagine: 162
ISBN: 9791280118042

Se vuoi acquistare questo libro online, sappi che se lo farai attraverso questo link sosterrai il progetto Brescia si legge.

Potrebbero interessarti anche...