“Il mare all’incontrario”: giallo e sentimento nel nuovo romanzo della bresciana Simonetta Calosi

Recensione di Katiu Rigogliosi per Brescia si legge

Ci sono storie personali intime e irrisolte capaci di rimanere vive dentro di noi per anni riproponendosi, con i loro quesiti irrisolti, anche a distanza di molto tempo dagli accadimenti che le hanno originate. Misteri che, con il passare degli anni, si fanno sempre più assillanti costringendoci a voler trovare a tutti i costi una risposta, una motivazione, un perché. Al punto tale da portarci a pensare di assoldare, come nei film, un investigatore privato capace di risolvere una volta per tutte la questione.

È proprio ciò che pensa e fa il padre della protagonista dell’ultimo romanzo della scrittrice bresciana Simonetta Calosi, “Il mare all’incontrario”, edito come il precedente da A.Car Edizoni (2021, acquista qui). Romanzo giallo ambientato tra il lago di Garda e la campagna toscana, “Il mare all’incontrario” è una di quelle storie che riescono, con semplicità, a tenere il lettore incollato alle oltre quattrocento pagine che compongono l’opera grazie ad un efficace mix di mistero, romance ed intrighi familiari.

Attenzione: la recensione che segue contiene lievi spoiler

Un’indagine lunga decenni

La morte fa parte della vita ragazza mia. È il viaggio che conta, fare in modo che ne sia valsa la pena.

Simonetta Calosi, “Il mare all’incontrario”

Siria Pacini, restauratrice bresciana e madre dell’adolescente Bianca, dopo la morte del padre scopre di aver ereditato un vecchio rustico – o meglio, un vecchio rudere – nella campagna fiorentina. Inoltre, il giorno del funerale riceve una telefonata da un investigatore privato che, ignaro della sorte toccata al suo cliente, ha delle risposte da dare alle mille domande del padre della nostra protagonista.

Siria decide così di partire alla volta di Firenze insieme alla scettica sorella che non vede l’ora di vendere questa vecchia casa. Conosciuti i vicini di casa, una famiglia molto importante e antica della zona, prende la decisione di tenere l’eredità e scoprire cosa aveva portato suo padre in quei posti così lontani dalla sua attuale vita a Brescia.

Si ritroverà invischiata in una lunghissima storia che parte dalla fine della seconda guerra mondiale, con vecchi amici di famiglia che si sono ritrovati schierati su diversi fronti – alcuni partigiani, altri fiancheggiatori dei tedeschi – e rancori mai sopiti, rabbie mai celate e, soprattutto, alcune scomparse misteriose.

Aiutata dal commissario Pietro Orlandi, che ha iniziato ad indagare su alcune morti sospette in una casa di cura di Desenzano, Siria riuscirà a risolvere un intricato mistero, a salvarsi la pelle e, forse, a trovare l’amore che le mancava da tempo.

Un libro in equilibrio

Prometto che combatterò per la mia libertà e per quella di coloro che stanno subendo ogni genere di persecuzione.

Simonetta Calosi, “Il mare all’incontrario”

Se avete visto il film “Monuments men” (di e con George Clooney), non potrete non ritrovare a pensarci durante la lettura di questo romanzo. Infatti, in alcuni punti noterete come le indagini che Siria e il commissario Orlandi portano avanti in parallelo ricalcano alcune situazioni, alcuni aneddoti, alcune immagini della storia narrata nel film americano.

Al di là dei parallelismi, il romanzo di Simonetta Calosi ha tuttavia il pregio di riuscire ad amalgamare temi e generi, dalla rabbia per le morti di vecchi amici nell’immediato dopoguerra all’amore, dalla salvaguardia delle opere d’arte al mistero, portando il lettore a ragionare – in maniera molto naturale e senza troppi artifici – su come spesso la vita sia fatta di bivi e di equilibri complicati.

Simonetta Calosi, in una recente intervista, si è definita un’equilibrista del vivere, una persona perennemente in bilico tra il suo lavoro di restauratrice d’arte e la sua passione per la scrittura. Il suo primo romanzo, “Il punto di non ritorno” (edito sempre da A.Car Edizioni), ha ottenuto il marchio Microeditoria di Qualità nel 2019 alla Fiera della Microeditoria di Chiari (BS).


Titolo: Il mare all’incontrario
Autore: Simonetta Calosi
Editore: A.Car, 2021

Genere: Romanzo giallo
Pagine: 440
ISBN: 9788864902869

Se vuoi acquistare questo libro online, fallo attraverso questo link: sosterrai il progetto Brescia si legge.

Incontrarci non è stato facile, ora non perdiamoci di vista! Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato su ciò che accade sulla “scena letteraria bresciana”

Katiu Rigogliosi

Diplomata alla scuola d'Arte al corso di operatrice d'arredamento, nella vita si occupa di progettazione di interni, realizzando meravigliose SPA in giro per il mondo. Nata a Milano, cresciuta tra Piacenza e Bergamo, maturata sotto la mole di Torino, risiede oggi nella provincia al di là del fiume Oglio. Legge da quando ha memoria e non disdegna nessun genere, anche se le si illuminano gli occhi quando si tratta di sparatorie, uccisioni ed indagini. Gestisce un gruppo di Staffette Letterarie su Facebook, perché crede che la lettura condivisa in ogni parte d'Italia sia la cosa migliore che possa esistere.

Potrebbero interessarti anche...

Abilita notifiche    OK No grazie