Un’adolescenza salvata dallo sport: Cristiano Tognoli nella Brescia degli anni ’80

Recensione a cura di Roberto Filippini per www.BresciaSiLegge.it

“Ancora oggi non si è riusciti a dipanare la matassa…. canestro buono oppure no? Era anche quella una metafora per i miei pensieri. Cominciai ad interrogarmi sulla mia vita, sulle occasioni da ultimo secondo, o addirittura da frazione di secondo, che mi capitavano e che non sapevo o non riuscivo a cogliere”

Cristiano Tognoli

La storia di un amore quasi precoce tra un adolescente bresciano e lo sport,  qualche ragazza e un po’ di musica, nella Brescia degli anni ’80. Delusioni sportive che vanno a rispecchiarsi in disastri amorosi e viceversa, con l’eco sempre più rimbombante, pagina dopo pagina, di due miti sportivi: il compianto cestista Mike Mitchell e il calciatore Tullio Gritti, entrambi giocatori del Brescia nei rispettivi sport quando il Beby (soprannome del Tognoli adolescente) è allo stadio a tifare per loro. Il tutto mescolato ad eventi frutto della fantasia dell’autore, la cui memoria e scrittura ritmica da giornalista non può sfuggire anche ai meno esperti del settore.

“Io Tullio e Mike”, il primo libro del noto giornalista sportivo bresciano Cristiano Tognoli pubblicato a cavallo tra il 2018 e il 2019 da Virgilio Edizioni, è un romanzo di formazione che racconta – in maniera romanzata – la giovinezza di un volto noto dello sport bresciano e cioè del giornalista, telecronista e commentatore sportivo Cristiano Tognoli.

Chi segna domenica?

“No, mamma, non va bene. Domani sera devo andare con il papà nel ritiro dell’Udinese” “Devi?” “Sì, hai ragione non devo: voglio però andare nel ritiro dell’Udinese … Lo sai che adoro questi momenti”

Cristiano Tognoli

Uno dei protagonisti del romanzo è lo sport bresciano di quegli anni, in particolare il calcio e il basket, per cui il giovane Tognoli mostra già una passione non indifferente arrivando già da piccolo a riconoscere giocatori sconosciuti ed aiutando il padre nelle schedine. Sì, proprio quel padre che lo fece innamorare dello stadio portandolo per la prima volta a vedere un Brescia Calcio cacciatosi nei pericolosi bassifondi della Serie C.

Ma è proprio questa sofferenza sportiva che sembra appassionare ancor di più il giovane Cristiano: egli si rispecchia nel Brescia Calcio come nel Brescia Basket dato che in fondo si rivede in quel faticare a vincere e a raggiungere gli obiettivi, con la nascosta consapevolezza che così però la vittoria come la vita è ancor più bella di qualsivoglia traguardo facile.

Non solo sport

“Ti piace? È uscita da pochi giorni ed è già in testa alle classifiche”. “Certo, che mi piace. E poi… mi piaci tu!”. Ci baciammo lì, su due piedi, con la gente che andava su e giù per corso Zanardelli a completare una giornata piena di impegni.”

Cristiano Tognoli

Forse vi stupirete dopo tutta questa presentazione nello scoprire che il libro non tratta solamente del lato sportivo della vita dell’autore. No, come ogni autobiografia sportiva che si rispetti c’è molto di più. C’è il giovane Tognoli alle prese con i tipici problemi adolescenziali come il non sapersi accettare per quel che si è, sprofondando la propria tristezza nella musica di Guccini e Baglioni. Con l’amore, un po’ spiazzante a volte, mentre delle altre più romantico, ma che scorre incessantemente lungo i ricordi che inondano di getto le pagine, incrociandosi e accarezzando una bella vita colma di eventi da raccontare.

Con le leggende che riprendono a giocare insieme a loschi personaggi dalla dubbia moralità, in una giungla arzigogolata di ricordi precisi come Cristiano Tognoli, un giornalista sempre sul pezzo.

L’autore

Nato a Brescia il 27 gennaio 1973, Cristiano Tognoli è il giornalista di riferimento per lo sport bresciano.  Dopo vari impegni giornalistici fatti da giovanissimo, diventa presto per il Giornale di Brescia “l’uomo del campo” sul Brescia Calcio, raccontandone ogni allenamento, partita e retroscena. Attualmente è redattore della sezione sportiva del Giornale di Brescia, commentatore delle partite di Brescia Basket e Brescia Calcio per radio bresciasette. Oltre alla carta stampata, il giornalista conduce ed è opinionista di programmi televisivi sportivi per l’emittente locale Teletutto.

Questo libro è uno de I 12 libri “bresciani” del 2019 da non perdere di Brescia si legge.


Titolo: Io Tullio e Mike. Un adolescente problematico negli anni ’80 salvato dalle sue passioni
Autore
: Cristiano Tognoli
Editore: Virgilio Edizioni

Genere: Romanzo
Pagine: 294
Isbn: 978-8895754178

Potrebbero interessarti anche...